BRESCIA – Polizia locale: operazione antidroga

0

Tre persone arrestate, sequestrati 681 grammi di marjiuana, 12 di hashish, otto di eroina, 50 di cocaina e banconote false per un totale di 11.850 euro. Questi i risultati di tre operazioni che la Polizia Locale di Brescia ha messo in campo nei giorni scorsi per il contrasto del traffico di stupefacenti.

droga-cocainaIl 21 febbraio agenti in abiti civili e con veicoli di copertura al seguito hanno arrestato un cittadino di origine pakistana di 39 anni, residente in città in via Corsica 117. L’operazione è partita da alcune segnalazioni di un continuo giro di persone che ogni giorno si recavano nell’appartamento dell’uomo per comprare sostanze stupefacenti. Gli agenti hanno quindi fatto una serie di appostamenti, verificando che quanto era stato segnalato corrispondeva alla realtà e fermando un uomo che era uscito dall’appartamento del pakistano dopo aver acquistato dosi di marjiuana e di hashish appena comprati per uso personale. Dopo tale riscontro, gli agenti hanno quindi fermato il pakistano che stava lasciando la città a bordo di un veicolo e hanno eseguito una perquisizione domiciliare trovando 681,129 grammi di marjiuana confezionata in più involucri e oltre 12 grammi di hashish. Nell’appartamento sono state anche rinvenute tre bilancine di precisione e altro materiale per il confezionamento della sostanza, inoltre sono stati sequestrati anche tre cellulari che servivano per i contatti con i clienti.

Il Pakistano è stato quindi accompagnato negli uffici di via Donegani dove è scattato l’ordine di arresto e denuncia all’Autorità Giudiziaria. L’uomo aveva già precedenti penali per altri reati quali lesioni, molestie e danneggiamento. Un importante risultato nella lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti in un’area che ciclicamente viene segnalata dai cittadini. In particolare il civico 117 anche nel recente passato era stato teatro di episodi analoghi e la Polizia Locale aveva già eseguito degli arresti.

Sempre da alcune segnalazioni è nata anche un’altra operazione, il 28 febbraio, durante la quale gli agenti hanno messo a segno un controllo antidroga in abiti e veicoli civili nei confronti di alcuni cittadini orientali che spacciavano stupefacente nella zona di via Cadorna/via Ceruti. Dopo alcuni appostamenti e pedinamenti, gli agenti sono intervenuti in via Ceruti 13 dove tre indiani avevano nascosto in un letto un sacchetto contenente un “sasso” di eroina del peso di 8 grammi pronto al taglio e alla vendita. I tre sono stati quindi accompagnati al Comando per le operazioni di identificazione mentre e il denaro e tutto il materiale per il confezionamento e la pesatura della droga che si trovava nell’appartamento è stato sequestrato.

Dopo le verifiche è emerso che i tre indiani non erano in regola con le norme riguardanti l’immigrazione e sono stati denunciati a piede libero per  il possesso dello stupefacente ma dopo una approfondita verifica si scopriva che uno dei tre ( di anni 28 ) era ricercato per un ordine di cattura emesso dal tribunale di Verona per reati sempre connessi allo spaccio di droga.
L’uomo è stato  portato a Canton Mombello a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

??????????????????????????????????????????????La terza operazione è stata portata a termine il 4 marzo. Gli agenti della Polizia Locale, dopo un’ attività d’indagine partita da alcune segnalazioni, hanno ispezionato uno stabile di via Hermada nel quale risiedeva un cinquantenne di nazionalità senegalese. L’uomo, sospettato di essere uno spacciatore di droga e banconote false, si aggirava in modo sospetto nella zona. Una volta uscito dal suo appartamento e salito a bordo di una vettura Bmw, il senegalese è stato seguito e successivamente fermato e perquisito.

Addosso all’uomo gli agenti hanno trovato 13 dosi di cocaina già confezionate e pronte alla vendita, per un totale di circa dieci grammi, mentre nell’abitazione sono stati trovati altri 40 grammi di cocaina. Nel corso della perquisizione sono state trovate banconote false in tagli da 20, 50 e 100 euro per un totale di 11.850 euro, oltre ad un coltello di circa 20 centimetri di lunghezza. Inoltre, nel garage dell’abitazione è stata scoperta una pistola giocattolo tipo beretta, con il tappo rosso ricolorato di nero. Gli agenti hanno sequestrato, oltre alla droga, al coltello, alla pistola giocattolo e alle banconote false, anche il veicolo usato per gli spostamenti. L’uomo, su ordine del Pubblico Ministero di turno è stato arrestato e portato al carcere di Canton Mombello.