BRENO – Incendio al Bar Rally: barista sotto accusa

0

Per l’incendio appiccato nei giorni scorsi a Breno, al Bar Rally, è stata arrestat Isabella Spagnoli, la 24enne che gestisce il bar di piazzetta Vielmi. Anche un minore, un 17enne considerato suo complice, è stato denunciato a piede libero.

Foto-bar-bruciato-Breno-700x350In particolare, i Carabinieri della Compagnia di Breno, guidati dal capitano Salvatore Malvaso, hanno notato una serie di stranezze riguardo al rogo appiccato nella notte fra il 3 ed il 4 marzo, che ha completamente distrutto il bar. Primo fra tutti il fatto che l’ingresso del locale, in base agli accertamenti svolti, fosse aperto quando le fiamme sono state domate. Poi la tanica lasciata a poca distanza dall’ingresso e parziali ammissioni dell’indagata.

In paese corrono voci in grado di spiegare la vicenda: la 24enne recentemente era chiamata a fronteggiare una pesante situazione debitoria e appiccando l’incendio avrebbe potuto ottenere un buon risarcimento tramite la polizza assicurativa stipulata sull’immobile. Ovviamente si tratta solo di un’ipotesi, tutta da verificare. Il presunto movente però sembra trovare riscontro nelle parziali ammissioni dell’indagata.

Isabella Spagnoli si trova ora nel carcere di Verziano. Il minore che si presume fosse con lei al momento dell’incendio è stato invece affidato ai genitori.
Secondo le prime ricostruzioni, tuttavia, si tratterebbe di un’ipotesi di correità, senza un mandante ed un esecutore. Si tratterebbe quindi di due persone che hanno agito in modo congiunto. Nel frattempo il locale è stato sottoposto a sequestro penale.