MONTICHIARI – Il 23 giugno prima udienza contro il caso Green Hill

0

Sarà il 23 giugno la prima udienza del processo contro Green Hill, la vicenda dell’azienda e dei cuccioli ad essa collegati era iniziata nel 2012 dopo un esporto di Legambiente.

beagle_08a

La notizia del prossimo processo arriva proprio da Legmabiente, la prima a denunciare Green Hill, la società che gestiva l’allevamento di beagle a Montichiari, per presunti maltrattamento animale. A seguito dell’esposto,l’azienda erastata posta sotto sequestro, su ordine della Procura della Repubblica di Brescia, così come le strutture e tutti i cani presenti all’interno dell’allevamento.

I beagle, destinati alla sperimentazione animale nei centri di ricerca e nelle università sia estere che italiane, sono stati dati in affidamento a numerose famiglie, provenienti da tutta Italia. Sono circa 3mila i cani che dopo esserestatiposti sotto sequestro hanno trovato una casa e una famiglia pronta ad ospitarli. «Con l’inizio del dibattimento – data in cui Legambiente e Lav si costituiranno parte civile – si entrerà nel vivo della battaglia legale contro una gestione dell’allevamento che provocava palesi sofferenze agli animali e, in molti casi, ne procurava la morte»