BRESCIA – Alti costi e bassi ricavi, sciopero dei tabaccai: niente sigarette

0

“Contro un governo che ci aumenta i costi e ci riduce i ricavi, lunedì mattina non vendiamo i tabacchi per sciopero!”: niente sigarette dunque.

MAR-W479997_h_partbLo sciopero dello scorso lunedì è stato indetto dalla Federazione Italiana Tabaccai e l’astensione, destinata a ripetersi nelle prossime settimane, è durata tre ore, dalle 9 alle 12. La protesta andrà avanti per tutto il mese, tutti i lunedì mattina, fino a quando ai portavoce di Fit non sarà riservato uno spazio nell’agenda di Governo. In particolare, l’associazione auspica un confronto con l’esecutivo per discutere sulle eccessive sproporzioni fra costi e ricavi derivanti dalla vendita di prodotti soggetti ad accise. A Brescia le tabaccherie presenti sul territorio sono circa 1.150, il 70% delle quali da deciso di partecipare allo sciopero.