PROVAGLIO D’ISEO – Pressione fiscale: aiuti comunali per difficoltà economiche

0

Per effetto della perdurante crisi economica generale e delle sue ripercussioni anche in termini di maggiore disoccupazione e di ricorso sempre più esteso ad ammortizzatori sociali, anche tra la cittadinanza del Comune di Provaglio è aumentato sensibilmente il numero dei soggetti in stato di disagio economico.
Con atto n.° 165 dello scorso 28 dicembre, la Giunta Comunale attraverso un Bando, ha deliberato di intervenire a favore della popolazione anziana (esempio: accordo annuale Comune/Sindacati Pensionati) o a favore di nuclei familiari in gravissime condizioni socio-economiche”.
Il primo passo è stata la costituzione di un fondo pari a € 10.000,00 destinato a all’erogazione di un contributo atto ad attenuare la pressione fiscale di tutte le persone fisiche residenti nel Comune di Provaglio d’Iseo al momento di presentazione della domanda che abbiano almeno una delle seguenti caratteristiche:
1.    un indicatore ISEE non superiore ad € 10.000,00, (Redditi riferiti all’anno 2012). L’ammontare del contributo, in base all’ISEE, potrà variare tra un limite minimo di € 65,00 e un limite massimo di € 215,00.
2.    essere in condizione di grave disagio sociale ed economico, certificato dal servizio sociale del Comune. L’ammontare del contributo per i casi sociali, potrà variare tra un valore minimo di € 65,00 e un limite massimo di € 300,00.
3.    nel cui nucleo familiare sia presente almeno una delle seguenti categorie di lavoratori:
–       disoccupati da almeno 4 mesi a causa di licenziamento per giusta causa;
–       disoccupati da almeno 4 mesi a causa della scadenza di un precedente
contratto di lavoro a termine non rinnovato (compresi i contratti di       collaborazione e a progetto);
–       collocati in cassa integrazione guadagni (C.I.G.).prova

Le domande di contributo pervenute alla scadenza dei termini  presso l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune, 28 febbraio 2014, sono state 44 e dopo la stesura della graduatoria da parte del dott. Serra Luigi, responsabile dell’Ufficio Servizi del Welfare, una prima trance del contributo pari ad € 5.955,00 è già stata liquidata con determinazione 70 del 4 marzo u.s.
La Giunta Comunale, vista l’economia di 4000 euro, ha ritenuto opportuno prorogare per un ulteriore mese il bando per dare l’opportunità ad altre famiglie di parteciparvi.
La modalità per accedere al contributo è la stessa: la domanda comprensiva di tutti gli allegati richiesti, potrà essere presentata fino al 31 marzo 2014 presso l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune, utilizzando l’apposito modulo disponibile presso gli uffici comunali o scaricabile dal sito internet del comune (www.comune.provagliodiseo.bs.it).

“Prorogando il bando di un ulteriore mese- afferma Giambortolo Albertelli, Assessore ai Servizi del Welfare e Vicesindaco – contiamo di raggiungere altre famiglie che per problemi di burocrazia, calcolo Isee per esempio, o per difficoltà ad approcciarsi al servizio non hanno presentato la richiesta di contributo; a tutti rinnovo quindi l’invito a farsi avanti”.