ISEO – Acqua calda a Sassabanek: è possibile una stazione termale?

0

Il percorso per scoprire se Sassabanek avrà una stazione termale o un impianto di teleriscaldamento è ancora lungo.
Lo scorso giugno è stata data la notizia relativa alla scoperta di una fonte di acqua calda nel lido di Sassabanek.
Negli scorsi giorni, sul bollettino ufficiale della Regione Lombardia, Burl, è stata pubblicata l’autorizzazione a Cogeme per procedere con le ricerche.
Il programma è ricco di eventi ed incontri, ad aprile ci sarà la conferenza dei servizi in Provincia e alla fine del mese si potranno iniziare le analisi.
La società dei servizi con sede a Rovato, Cogeme, ci tiene a sottolineare che le analisi che saranno effettuate non sono invasive, non saranno utilizzate cariche esplosive e non verranno effettuati buchi nel terreno.
Cogeme utilizzerà scosse elettriche di bassa entità, in base alla risposta e allo studio delle onde sonore si avranno maggiori risposte in merito alla presenza di acqua calda.sabba
Il responsabile del settore geotermica di Cogeme, Andrea Garolfi, ha detto: “Verso la fine del mese di aprile, con il permesso in mano, avremo circa due, tre mesi per effettuare le analisi.
Entro la fine dell’estate dovremmo aver individuato dove e a che profondità si trova il bacino di acqua calda”.
Prosegue poi Garolfi: “L’iter partito lo scorso giugno è risultato lungo per un’incoerenza della legge per cui non era chiaro di chi fosse la competenza, se della provincia o della Regione, ora con le carte in mano si può procedere”.