APRICA – Parte “Special Olympics”, cerimonia di apertura sotto la neve

0

Una fitta nevicata ha dato ieri sera ad Aprica il benvenuto agli atleti, allenatori ed accompagnatori – in tutto almeno duecento persone – dei giochi invernali “Special Olympics” di Lombardia. La manifestazione, che durerà fino a sabato 1 marzo e che travalica il significato meramente sportivo, ha avuto prologo con la cerimonia d’apertura, che ha visto la sfilata dei gruppi divisi per città, preceduti dal corpo musicale di Aprica, dal gonfalone municipale e dalla bandiera tenuta da quattro portatori.

SpecialPartito da Piazza del Palabione, il corteo ha sfilato per via Europa, via Magnolta, corso Roma ed è approdato in Piazza Mario Negri scultore, dove è stata accesa la fiamma olimpica sul tripode. L’onore è toccato all’aprichese Roberto Stampa, giunto con la fiaccola ai piedi della scala del Municipio, accompagnato da Carla Cioccarelli sindaco di Aprica. Sono poi iniziati i discorsi ufficiali, coordinati dallo speaker Edoardo Cioccarelli. Hanno parlato, dando il benvenuto agli ospiti, il giovane assessore provinciale sondriese a Turismo e Sport Filippo Compagnoni, il presidente della Comunità montana di Tirano Franco Imperial, il presidente del SOI Lombardia e, infine, Carla Cioccarelli.

Il sindaco di Aprica ha riservato calorose espressioni di accoglienza e affetto ai convenuti ed ha dichiarato aperti i giochi. Il suggello è venuto da uno dei partecipanti che ha recitato convinto la formula: “Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”. Da parte di tutti, in particolare del rappresentante SOI, sono stati espressi ringraziamenti al Comune, all’assessore Bruno Corvi, al direttore del Consorzio Terziere Superiore Gianluigi Negri, alle autorità locali e mandamentali, ai volontari, alle tre scuole di sci di Aprica e a tutti quanti collaborano alla migliore riuscita dell’evento.

PROGRAMMA DELLE OLIMPIADI