MILANO – Indagine conoscitiva Stamina, Carugo (Ncd): “Non è cura, solo illusione”

0

“Dobbiamo mettere la parola fine a una storia che si protrae ormai da più di otto anni, non possiamo, infatti, permettere che si creino nuove illusioni e ulteriore dolore ai pazienti e alle loro famiglie”. Questa la preoccupazione sollevata dal consigliere del Nuovo Centrodestra, Stefano Carugo, durante la prima seduta della commissione Sanità del consiglio regionale della Lombardia dedicata all’indagine conoscitiva sul metodo Stamina.

Stamina“La nostra prima preoccupazione – sottolinea Carugo – deve essere le oltre trenta persone, soprattutto bambini, che si trovano ancora in una situazione di assurda attesa per capire quello che sarà il loro futuro, senza quelle risposte e senza quella giusta chiarezza che meritano. A cominciare dall’affermare con chiarezza che il metodo Stamina non è una cura, e tanto meno una cura compassionevole, ma una pura illusione, come ho più volte affermato anche in passato.

Lo scopo di questa indagine conoscitiva – conclude il consigliere – deve quindi essere quello di raccogliere tutti i dati e fare in modo che, nel futuro, non succeda mai più un caso simile. Porre la parola fine a questa vicenda in modo definitivo, in accordo con il Ministero, e mettere la Regione nella posizione di non essere più costretta da sentenze di tribunali a proseguire questo metodo. Ma soprattutto dare ai pazienti e alle loro famiglie un giudizio chiaro e rispettoso senza lasciarli mai più soli di fronte a un dolore e a una sofferenza inimmaginabile”.