MILANO – Inail, autoliquidazione e pagamento premi speciali: rinviate le scadenze

0

Sono stati differiti al 16 maggio 2014 i termini per il pagamento dell’autoliquidazione; alla stessa data, sono stati rinviati i termini per i pagamenti dei premi speciali non soggetti all’autoliquidazione con date di scadenza antecedenti al 16 maggio 2014.

inailNel dettaglio, si dovranno versare i pagamenti, entro il 16 maggio 2014 (e non più entro il 17 febbraio) per i “premi ordinari e per i premi speciali unitari artigiani di autoliquidazione 902014, sia per il pagamento in unica soluzione che per il pagamento delle prime due rate”. Tali pagamenti, si effettuano con i modelli F24 e F24EP.

Viene posticipata alla stessa data la scadenza precedentemente compresa tra il 16 febbraio e il 16 aprile 2014 per pagare “premi speciali anticipati per il 2014 relativi a polizze scuole, apparecchi RX, sostanze radioattive, pescatori, facchini nonché barrocciai/vetturini/ippotrasportatori”. Viene differito al 16 maggio anche il termine del 30 aprile 2014 per “l’invio telematico degli elenchi relativi alla regolazione del primo trimestre 2014 delle polizze speciali facchini e delle polizze speciali barrocciai/vetturini/ippotrasportatori”.

L’Inail precisa, infine, che “in caso di cessazione dell’attività intervenuta tra il 1° gennaio e la data di scadenza dell’autoliquidazione del 16 febbraio, per i premi speciali unitari artigiani è ammessa l’autoliquidazione della rata di premio anticipata rapportata al minor periodo di attività, anziché in ragione d’anno”. Ciò significa, per esempio, che se l’attività è cessata a gennaio il premio anticipato può essere versato in misura pari a un dodicesimo di quello annuale, se è cessata a febbraio dovrà essere pari a due dodicesimi, se è cessata a marzo dovrà essere pari a tre dodicesimi e via dicendo.

Fonte: CGIA