BRESCIA – Finanziamenti per l’internazionalizzazione delle imprese lombarde

0

Il bando per l’internazionalizzazione delle imprese lombarde, promosso da Regione Lombardia e dal Sistema Camerale, nell’ambito dell’Accordo di Programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo, è stato approvato tramite decreto n.573 del 30 gennaio 2014, emanato da D.G. Attività produttive, Ricerca, innovazione di Regione Lombardia.

Immagine

L’intervento è finalizzato a favorire i processi di internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese lombarde attraverso voucher a fondo perduto per l’acquisto di servizi di consulenza e per la partecipazione a missioni e a fiere internazionali all’estero.

Sono previste tre misure per le quali è possibile presentare le domande:

Misura A – servizi di consulenza e supporto per l’internazionalizzazione

Misura B – partecipazione a missioni economiche all’estero in forma coordinata

Misura C – partecipazione a fiere internazionali all’estero, in forma individuale o in forma aggregata

Le domande possono essere presentate dalle ore 10.00 del 5 marzo 2014 sino alle ore 12.00 del 30 gennaio 2015.

Le risorse complessivamente stanziate ammontano a € 4.840.000 e saranno ripartite, per i moduli B e C, lungo il corso dell’anno in tre finestre: dal 1 febbraio 2014 e fino al 15 giugno 2014 (prima finestra); inizio dal 16 giugno 2014 e fino al 12 ottobre 2014 (seconda finestra); dal 13 ottobre 2014 e fino al 30 gennaio 2015 (terza finestra).

Le domande di Voucher devono essere presentate dalle imprese esclusivamente in forma elettronica tramite il sito web Finanziamenti On line – Accordo di Programma https://gefo.servizirl.it/adp/ attivo dal 5 marzo 2014, compilando la modulistica disponibile sul sito.

Non rientrano tra i beneficiari le imprese attive nei settori esclusi dall’art. 1 del Regolamento UE n. 1407/2013 (pesca e acquacoltura, produzione primaria di prodotti agricoli). E’, inoltre, necessario che le aziende siano registrate sul portale GEFO (Finanziamento OnLine) di Regione Lombardia ed in possesso delle relative credenziali di accesso.

Per maggiori informazioni, rimandiamo al seguente link.