BRESCIA – Polizia locale: costante il controllo del centro storico

0

Non si ferma l’azione di controllo della Polizia Locale in Centro Storico per il contrasto della microcriminalità. Dopo gli interventi alla Pallata dei giorni scorsi, l’operazione si è estesa a corso Garibaldi, corso Mameli, via delle Battaglie, via Capriolo, via Pace, via Dante e via S. Faustino e ha portato all’identificazione di 42 persone, all’ispezione di sei esercizi commerciali, alla denuncia del gestore di un locale per la vendita di alcolici a minori, al controllo di 36 veicoli e alla denuncia di due persone sorprese alla guida nonostante fosse stata revocata loro la patente.

4Lunedì 17 febbraio alle 14.30 gli agenti della Locale hanno identificato 42 persone che destavano sospetti. Due di queste, trovate prive di qualsiasi documento di identificazione, sono state accompagnate al Comando di via Donegani. Gli agenti del distaccamento centro storico e del nucleo di polizia commerciale hanno poi controllato sei negozi. Nel corso delle ispezioni, la Polizia Locale ha denunciato il gestore di un locale di via San Faustino 1/b. L’uomo, originario del Bangladesh, è stato infatti sorpreso dagli agenti mentre serviva bevande alcoliche a un ragazzo di sedici anni e a una ragazza di diciassette, entrambi bresciani. Oltre alla sanzione amministrativa di 333 euro, per il gestore è scattata la segnalazione alla Questura, che valuterà se limitare l’attività del locale.

Infine, attorno alle 19, gli agenti sono intervenuti in Largo Formentone in supporto ai Carabinieri e alla Polizia di Stato per sedare una rissa, scatenatasi per futili motivi, tra immigrati originari del Senegal e del Bangladesh. La zuffa, risoltasi in brevissimo tempo, si è conclusa con l’identificazione di tutte le persone coinvolte. Massima attenzione quindi da parte dell’amministrazione comunale al controllo sistematico del territorio e, in particolare, al contrasto della vendita di alcolici a minori, fenomeno che desta un giustificato allarme sociale.