BRESCIA – Semplificazione per le imprese, intesa tra Aib e CdC

0

Certificati di iscrizione alla Camera di Commercio in lingua inglese, passaggio esclusivamente alle modalità telematiche della richiesta alla stessa Camera di Commercio dei certificati d’origine, organizzazione di un servizio ritiro in Camera di commercio dei certificati di origine merci e contestuale consegna alle imprese, organizzazione da parte della Camera di Commercio di un servizio “a vista” di bollatura dei libri sociali per le imprese che presenteranno fino a cinque libri, con richiesta on line e organizzazione di corsi per le imprese per l’apprendimento e l’utilizzo delle nuove procedure.

Aib e CdCSono questi i principali contenuti di un accordo siglato tra il presidente della Camera di Commercio Franco Bettoni e quello dell’Associazione Industriale Bresciana Marco Bonometti che rientra nel processo di semplificazione amministrativa e sburocratizzazione che Aib ha avviato e ritiene un imprescindibile driver per il recupero di competitività, oltre che una condizione per rendere il territorio più attrattivo. “Arriviamo a questo accordo con Camera di Commercio, di cui apprezziamo la sensibilità nell’aver accolto le nostre sollecitazioni – ha spiegato il presidente di Aib – a conclusione di un’indagine svolta tra le imprese bresciane sulle criticità d’accesso ai servizi della pubblica amministrazione e sulle esigenze di maggiore snellezza burocratica. Il mercato non aspetta ed anche la pubblica amministrazione deve allinearsi ai bisogni delle aziende”.

“Ringrazio innanzitutto Aib per aver posto con concretezza, e sulla base di un sondaggio tra gli associati, il problema dello snellimento delle procedure a favore delle imprese. Da parte nostra – ha commentato Bettoni – abbiamo accolto con tempestività le esigenze delle imprese e ci siamo attivati per mettere a disposizione delle aziende procedure snelle, che in tempi rapidi rispondano alle esigenze del mercato. Presto attiveremo un piano di comunicazione per far conoscere i nuovi servizi, insieme a quelli offerti da Pro Brixia in tema di internazionalizzazione”.