BRESCIA – Congresso Cgil, si entra nel vivo. Da domani si vota nei provinciali

0

Si è conclusa oggi a Brescia la prima fase del congresso Cgil. Su 114 mila iscritti aventi diritto tra attivi e pensionati del comprensorio della Camera del Lavoro, hanno votato oltre 31 mila persone nelle assemblee di base e nei luoghi di lavoro che corrisponde al 27% del totale degli iscritti, un dato in linea con lo scorso congresso Cgil. Il primo documento, “Il lavoro decide il futuro” (prima firmataria Susanna Camusso), ha ottenuto il 95,10% dei consensi pari a 30.123 voti, mentre il documento “La Cgil è un’altra cosa” (primo firmatario Giorgio Cremaschi) ha ottenuto il 4,90 % dei consensi pari a 1.550 voti.

Cgil protestaNel documento “Il lavoro decide il futuro” hanno ottenuto la maggioranza dei consensi le posizioni emendatarie: gli emendamenti contro la legge Fornero e il ripristino delle pensioni di anzianità con 40 anni di contributi, per l’acqua bene comune e per il reddito minimo garantito hanno ottenuto circa il 70% dei voti. L’emendamento del capitolo Contrattazione che prevede “una funzione di tutela universale utile a contrastare la frammentazione dei cicli produttivi e le diverse tipologie di lavoro” ha ottenuto circa il 60% dei voti. L’emendamento aggiuntivo proposto dai luoghi di lavoro che chiede democrazia e partecipazione in Cgil e l’apertura di una consultazione tra i lavoratori interessati dall’accordo unico sulla rappresentanza firmato il 10 gennaio scorso da sindacati confederali e Confindustria ha ottenuto il 55% dei voti dei lavoratori e pensionati che hanno partecipato alle assemblee di base.

Domani, sabato 22 febbraio, prende il via la seconda fase congressuale con i congressi provinciali di categoria. Nel salone Buozzi, a partire dalle ore 9, ci sarà il congresso della Filt Cgil di Brescia. La prossima settimana gli altri congressi di categoria: lunedì 24 quelli della Filcams (commercio, salone Buozzi Camera del Lavoro), del Nidil (precari, Camera del Lavoro di Desenzano) e della Fiom (24 e 25 a Villa Fenaroli di Rezzato). Martedì 25 febbraio i congressi di Slc (telecomunicazioni, salone Buozzi), Flc (scuola e università, Hotel Vittoria) e Fillea (edili, Fondazione Piccini a Calvagese). Mercoledì 26 febbraio Funzione Pubblica (Cinema Nuovo Eden) e Filctem (chimici, salone Buozzi).

Giovedì 27 Fisac (bancari, salone Buozzi), Flai (alimentaristi, cascina Carretto di Erbusco) e quello dei pensionati dello Spi (anche il 28 febbraio, Centro Congressi di Sirmione). Prevista la partecipazione di tre segretari generali nazionali: martedì 25 (ore 14,30) Maurizio Landini a quello della Fiom. Giovedì 27 Carla Cantone a quello dello Spi e Stefania Crogi a quello della Flai. Dopo i congressi di categoria, mercoledì 5 e giovedì 6, nell’auditorium della Camera di Commercio di via Einaudi in città ci sarà il congresso della Camera del Lavoro di Brescia.