TRENTO – “Le parole non bastano più”: tour contro la violenza sulle donne

0

Oggi, mercoledì 19 febbraio, si terrà a Trento la quarta tappa del tour “Le parole non bastano più” organizzato da Intervita Onlus autrice della prima indagine nazionale sui costi economici e sociali della violenza contro le donne, indagine patrocinata dal Dipartimento per le Pari Opportunità presso il Consiglio dei Ministri. Il tour, iniziato il 14 febbraio scorso a Milano, coinvolgerà 14 città italiane, tra cui Trento, e si concluderà il 7 marzo a Roma. Nel corso della giornata di mercoledì si terrà a Trento un doppio appuntamento – un workshop al mattino al quale interverranno anche le assessore alle pari opportunità Sara Ferrari e alla salute Donata Borgonovo Re – per dire basta alla violenza sulle donne, sensibilizzare l’opinione pubblica e trovare con le realtà locali le misure da mettere in atto per contrastare questo fenomeno.

o-VIOLENZA-DONNE-facebookDalle ore 9 alle ore 14 si svolgerà nella Sala Wolf del palazzo sede della Provincia autonoma di Trento, in Piazza Dante 15, il workshop “Quali investimenti per le strategie di contrasto alla violenza sulle donne?” al quale hanno aderito congiuntamente le assessore Sara Ferrari e Donata Borgonovo Re. Obiettivo del workshop sarà quello di avviare un percorso di ascolto e di confronto con gli operatori a diverso titolo impegnati a contrastare la violenza contro le donne nelle diverse aree di intervento (area sanitaria, sociale, legale-giuridica, del mercato del lavoro). Parteciperanno:

• Sara Ferrari Assessora all’università e ricerca, politiche giovanili, pari opportunità, cooperazione allo sviluppo;
• Donata Borgonovo Re Assessora alla salute e solidarietà sociale;
• Paola Maccani Dirigente per l’integrazione socio-sanitaria – Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari;
• Lucia Trettel Direttore Ufficio pari opportunità e conciliazione;
• Laura Castegnaro Direttore Ufficio sviluppo e innovazione politiche sociali della Provincia autonoma di Trento;
• Barbara Bastarelli Responsabile Centro Antiviolenza di Trento;
• Anna Michelini Direttrice Fondazione Famiglia Materna;
• Paolo Puntel Tenente Colonnello – Legione Carabinieri “Trentino Alto Adige” Comando provinciale di Trento;
• Filomena Chilà Funzionario Ufficio di Gabinetto del Commissario del Governo di Trento;
• Eleonora Stenico Consigliera di Parità – Provincia autonoma di Trento;
• Simonetta Fedrizzi Presidente della Commissione provinciale pari opportunità.

Il pomeriggio a partire dalle 18.30, dalle finestre che affacciano su Piazza Duomo prenderà vita un evento di sensibilizzazione dedicato ai cittadini. Un evento dal forte impatto emotivo, dove la voce è protagonista proponendo un nuovo modo di parlare di violenze sulle donne e il soggetto principale non sarà un volto tumefatto, ma le voci di doppiatori noti che nelle piazze italiane riportano i passanti ad una dimensione – quella del litigio – che il più delle volte viene vissuta da chi ascolta e da chi la subisce in un contesto privato. La violenza domestica per un giorno occupa le vie delle città, diventando qualcosa di pubblico, impossibile da ignorare. La violenza, infatti, non è mai un fatto privato, riguarda tutti noi. Solo impegnandoci in prima persona possiamo fermarla.