SONDRIO – “Forza gente”, spettacolo in Confartigianato parlando di crisi

0

La Confartigianato di Sondrio ospiterà per i propri soci e il pubblico “Forza gente! – Storia di ordinaria follia tra crisi, tasse e resistenza…” venerdì 21 febbraio alle ore 20,30 nella propria sede del CESAF, in Sala Succetti Largo dell’Artigianato, 1 a Sondrio. Lo spettacolo teatrale che la compagnia Barfi & friends sta proponendo in tutta la valtellina con notevole successo di pubblico e critica. Questa commedia in due atti affronta una tematica coraggiosa, nata dall’osservazione diretta della realtà che il regista Fulvio Schiano sa abilmente trasformare in arte viva per palcoscenico.

ManifestoAttraverso linguaggi sempre nuovi e temi di scottante attualità, riesce tutte le volte a regalare al suo pubblico commedie inimitabili e di assoluto valore sociale nelle quali immedesimarsi risulta naturale. “Forza gente” narra di due generazioni di piccoli imprenditori alle prese con i problemi dei giorni nostri: crediti da riscuotere, tasse da pagare, funzionari di banca e operai da gestire. In particolare è la storia di Massimo, nipote degli anziani titolari di una fabbrica artigiana di filati e confezioni, che decide di tentare il “grande salto”. Sceglie di investire e automatizzare, ma la crisi avanza e, come spesso accade oggigiorno, l’ottimismo non basta più…

Non solo una commedia, ma uno spaccato di vita reale, e a tratti drammatico, che racchiude, in circa due ore di spettacolo, il genuino sentire dell’uomo; valori dell’amore, del rispetto, della riconoscenza, ma anche dell’esperienza e del saper collaborare per essere forza positiva. Una sintesi del mondo artigiano che gli artigiani sono onorati di ospitare a casa propria; il poter proporre una serata di teatro, coinvolgere familiari e amici per poter condividere momenti di scherzosa riflessione è un’occasione non usuale per il realtà, ma è sicuramente parte della natura che si evolve e cambia adattandosi purtroppo o per fortuna ad ogni situazione, forse è questo modo di essere che Schiano definisce resistenza. L’ingresso è libero, prenotazione necessaria entro mercoledì 19 febbraio all’ufficio Segreteria allo 0342.514343 e via mail.