CAPRIOLO – Allevamento di visoni: è battaglia tra animalisti e favorevoli

2

La richiesta da parte di un privato di realizzare un allevamento di visoni sta scatenando non poche polemiche, tra i favorevoli e gli animalisti è un botta e risposta.

L’Oipa ha dichiarato: “L’industria delle pellicce sta riconquistando il mercato…L’animale più allevato è il visone. In Italia ci sono solo 16 allevamenti di visoni”.
Gli animalisti sono pronti alla battaglia, contrari alla realizzazione dell’allevamento di visoni.
L’Oipa, che da sempre si batte contro le pellicce, ha già fatto richiesta al Sindaco di Capriolo e all’amministrazione comunale di bloccare questo allevamento.visone
Il problema principale per l’Oipa deriva dal fatto che gli allevamenti di visoni non sono vietati dalla legge, la richiesta fatta all’amministrazione, infatti, chiede di ostacolare l’allevamento attraverso il Pgt, seguendo l’esempio di Arzago D’Adda.

I favorevoli sono molti, che vedono nell’allevamento una possibilità di nuovi posti di lavoro, in primo piano tra i favorevoli c’è il titolare della pellicceria Vezzoli: “Trent’anni fa acquistavo le pelli di visone a Montemerlo, in provincia di Padova, da allevatori tedeschi. Adesso devo andare fino a Copenaghen…Serve un po’ di buon senso: si allevano polli, tacchini, conigli, cavalli e vitelli da sempre. L’allevamento è un’attività antica e non mi pare che chi alleva animali si diverte a torturare anche se per vendere le carni li fa macellare…Prosegue poi…le condizioni degli animali sono controllate dai veterinari dell’Asl, attenti a far rispettare le regole”.

2 Commenti

  1. Gentile Elena, per la completezza del suo articolo le suggerisco di non pubblicare soltanto le lamentele di un “povero” titolare di pellicceria, che ovviamente fa i suoi interessi. Magari spiegando perché questi animalisti si oppongono con così tanta decisione, magari illustrando il modo in cui vengono massacrati e soprattutto per quale motivo.
    Altrimenti la gente non capirà mai l’abissale differenza che c’è tra il coprirsi “perché fa freddo” e il “rivestirsi di cadaveri ostentando un lusso di dubbio gusto”. Tra l’altro costosissimo.

    • Gentile Fabrizio, ho pubblicato le parole del titolare della pellicceria in quanto dichiarate dallo stesso, sarò lieta di fare lo stesso se mi giungeranno dichiarazioni dagli animalisti.
      Non era un articolo di “parte”, semplicemente mi sembrava superfluo spiegare il motivo per cui gli animalisti si oppongono, dato che lo ritengo ovvio.
      Grazie e continui a leggerci!

Comments are closed.