BRESCIA – Cromo nell’acqua? La replica di A2A

0

“Possiamo assicurare che tutte le 26 analisi effettuate nell’ultimo anno nei punti rete di controllo prossimi alle due abitazioni di via Gallucci e via Fratelli Lechi hanno dato valori di cromo esavalente nettamente inferiori a quelli rilevati privatamente sui campioni di acqua prelevati nelle due abitazioni”. Così risponde A2A, il gestore dell’acquedotto cittadino, a tutti quei cittadini che nei giorni scorsi, ricorrendo al fai da te, hanno effettuato analisi sull’acqua dei rubinetti delle loro abitazioni.

1127-cromo-esavalente-nelle-falde-di-brescia.largeL’Asl, dal suo canto, si chiude nel silenzio, mentre A2A, con tanto di dati alla mano, avvia una vera e propria guerra di cifre.

Al di là dei numero, quella del cromo e dei solventi clorurati resta un’emergenza reale per la città. Il caso Brescia è sul tavolo del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Dopo l’interrogazione del deputato a 5 stelle Girgis Sorial, nei giorni scorsi anche Alfredo Bazoli del Pd ha sottoscritto un’altra interrogazione, ricordando la cancerogenicità del cromo esavalente. Ora si attendono risposte dal Ministro.