VALCAMONICA – Fondi per i rifugiati, Lega: camuni vengono sempre dopo

0

Il deputato leghista Davide Caparini, così come l’assessore regionale e compagna di partito Simona Bordonali, si scaglia contro il governo per la decisione di stanziare oltre 4 milioni di euro per finanziare progetti per l’inserimento dei richiedenti asilo e rifugiati proposti dai Comuni di Breno, Brescia e Cellatica.

Davide-Caparini-770x577“Alfano e la Kyenge hanno erogato 4 milioni e 160 mila euro per finanziare quattro progetti per l’inserimento dei richiedenti asilo e rifugiati proposti dai Comuni di Breno, Brescia e Cellatica.
In un periodo in cui i Comuni sono strozzati dal patto di stabilità e non possono dare lavoro, in cui le famiglie faticano ad arrivare a fine mese e in cui le aziende chiudono quotidianamente, con tanti saluti a imprenditori, lavoratori, cassaintegrati ed esodati il Governo stanzia oltre 4 milioni di euro per i richiedenti asilo.

E’ particolarmente significativo che questi tre Comuni abbiano deciso di cofinanziare tali progetti, esplicitando di fatto quali siano le loro priorità in ambito amministrativo. Non vedo la stessa attenzione per i problemi legati all’occupazione e alla sicurezza, né la stessa disponibilità e tenacia per trovare denaro anche per altre urgenze. Il comune di Breno ad esempio, come evidenziato più volte dalla locale Sezione del Carroccio, negli ultimi anni è stato oggetto di un costante impoverimento dal punto di vista dei servizi (dalla chiusura del tribunale, fino all’annunciato declassamento della sede INAIL solo per fare alcuni esempi) che di fatto gli ha fatto perdere quella centralità sia politica che amministrativa che tutto il territorio camuno gli riconosceva.

Purtroppo finché le priorità di certi amministratori saranno i clandestini i camuni verranno sempre dopo”.