BRESCIA – Pitbull azzanna un finanziere. Condannato a 7 mesi il padrone

0

Lo scorso 30 settembre, in un centro estetico del centro commerciale Freccia Rossa, un 25enne bergamasco residente a Brescia aveva ordinato al proprio cane di attaccare. Così, fedele come sempre, il suo pitbull aveva addentato alla gamba un Finanziere, che stava intimando l’uomo ad abbandonare il lettino abbronzante sul quale era sdraiato.

pitbull-1aIn particolare l’uomo si era presentato sbronzo al centro estetico e si era addormentato sul lettino. Le estetiste avevano svegliato il ragazzo che però aveva cominciato a dare in escandescenza. Così, spaventate, avevano chiesto l’auto dei Finanzieri presenti nel centro. Questi hanno chiesto all’uomo di lasciare libero il lettino. “Attacca” aveva detto il 25enne al suo cane. Il pitbull aveva così azzannato il polpaccio di un Finanziere, che aveva mollato solo quando il padrone gli aveva detto: “Ora basta”. Discreta la ferita riportata, con sette giorni di prognosi.

L’uomo, disoccupato e con precedenti per droga, era stato denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e rifiuto a fornire i documenti. A seguito di patteggiamento, è stato condannato nei giorni scorsi a 7 mesi e 20 giorni di carcere. Il suo difensore, Nicola Fiorin, è riuscito a far stralciare il reato di oltraggio per un preventivo risarcimento sia ai due militari che al corpo delle Fiamme gialle.