BRESCIA – Consumi: maglia nera per la Provincia

0

Crollano i consumi. Crollano, causa crisi, in tutta Italia, ma la maglia nera va a Brescia. Cinque anni di crisi hanno finito col cambiare non solo il tessuto produttivo della Provincia di Brescia ma hanno anche mutato la psicologia dei consumatori bresciani e le loro abitudini di spesa.

459-0-20140114_103352_FE4618A8Il ventesimo rapporto sui consumi realizzato dall’osservatorio di Findomestic, istituto specializzato nel credito al consumo, testimonia una crescente riduzione della propensione all’acquisto e racconta una caduta senza eguali del reddito pro capite, in ossequio a un’escalation di impoverimento destinata a ripercuotersi sulla strategie di consumo.

Quello di oggi è un’economia di sostituzione che vede una drastica riduzione dei consumi, soprattutto quelli durevoli come mobili d’arredo e auto. Queste ultime, nel 2012, hanno registrato a Brescia un calo drastico, del 22%. Gli unici beni il cui consumo registra un segno positivo sono quelli offerti dalle nuove tecnologie, beni che hanno finito col divenire una sorta di status symbol. Smartphone, tablet, schermi al plasma.

In ogni caso, la Regione Lombardia è in Italia quella che ha mostrato la performance migliore in termini di Pil, con un -1,2% rispetto al -1,8% della media nazionale.