ISEO – Acqua pubblica e privata confluisce nelle Torbiere

0

Le acque bianche e nere dei comuni confinanti vanno a finire nelle Torbiere, è allarme per la Riserva. Un intervento sarebbe necessario, dice il presidente dell’ente di gestione, Gianni Lecchi, è necessario intervenire e creare un settore in cui l’acqua proveniente dall’esterno si fermi prima di defluire nella Riserva, sarebbe auspicabile creare una sorta di “vasca” di fitodepurazione dell’acqua utilizzata da pubblici e privati.

Torbiere“Abbiamo già scritto ad Iseo, Provaglio d’Iseo e Corte Franca chiedendo che gli sfioratori vengano monitorati e puliti – dice Gianni Lecchi – Ma con tutta la buona volontà dei comuni, basta guardare vicino ai tubi d’entrata alle Torbiere per vedere che nelle vasche, in questo periodo, entrano acque bianche e nere. In buona sostanza acqua potabile e fognatura vera e propria”.

Questa situazione è certamente aggravata dal fatto che con la pioggia di queste ultime settimane, i torrenti riversano nelle vasche della Riserva molta acqua.