VALTROMPIA – Dedalo 2001 forma Operatori in tatuaggio e piercing

0

La professione del tatuatore è stata finalmente riconosciuta: ma come si diventa tatuatori? Come si può aprire una propria attività?

Requisito fondamentale è l’essere in possesso di un attestato rilasciato da enti di formazione riconosciuti dalla Regione Lombardia.

Il Centro di Formazione Dedalo 2001, Ente accreditato dalla Regione Lombardia per i servizi di Istruzione e Formazione Professionale di cui abbiamo già segnalato alcune proposte, organizza la VI edizione del Corso per “Operatore in tatuaggio e piercing”.

tatuaggifarfalle-19

Quando? A febbraio 2014. Le lezioni si svolgono il lunedì ed il giovedì dalle ore 18-22, per 90 ore totali.

Al termine del percorso, superato l’esame di accertamento finale, verrà consegnato l’Attestato di competenza rilasciato secondo gli standard regionali.

«L’operatore in tatuaggio e piercing – ci spiegano i referenti del progetto – è una figura professionale esperta nella realizzazione di tatuaggi e nell’applicazione di piercing. Il tatuaggio consiste nell’introduzione di pigmenti colorati nella cute per creare segni indelebili. I tatuaggi possono essere eseguiti usando apparecchiature manuali o di altro tipo (elettriche, pneumatiche, etc) recanti aghi o strumenti taglienti, comunque sterili. Le sostanze coloranti devono essere anch’esse sterili, atossiche e certificate da autorità sanitarie. Il piercing consiste invece nell’inserimento di anelli e metalli di diversa forma e fatture in varie zone del corpo. Fenomeno allo stesso tempo moderno e antico, è strettamente legato alle tendenze della moda, dell’estetica e dell’immagine, ma affonda le proprie origini nella cultura e nelle tradizioni dei popoli primitivi.

Gli operatori di questo settore, esercitando la propria attività sulle persone, devono prestare particolare attenzione alla prevenzione dei danni alla salute del cliente. Primi fra tutti, sono da considerarsi i rischi di ordine tossicologico – relativamente al corretto e appropriato impiego delle sostanze – ma anche di ordine epidemiologico – relativamente alle modalità di esecuzione dei trattamenti, nonché all’uso corretto degli strumenti utilizzati, preferibilmente monouso, e allo stoccaggio e all’eliminazione dei prodotti utilizzati – legati ai trattamenti effettuati. L’operatore deve quindi possedere adeguate conoscenze sia tecnico-professionali che normative, riferite agli aspetti igienico sanitari connessi all’esercizio dell’attività».

Per avere informazioni e per iscrivervi, rivolgetevi alla Segreteria del Centro in via Giovanni Randaccio 3 a Brescia, aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 20,30, oppure consultate il sito ufficiale e scrivete una mail.