BRESCIA – Edilizia residenziale in via Milano: fermi i cantieri

0

La zona occidentale di via Milano era una zona particolarmente esposta a degrado ed incuria fino a quando, nel 2000, la Finsibi ha elaborato un progetto di riqualificazione. Un progetto che prevedeva la costruzione di residenze per il libero mercato un lotto di 24mila metri quadrati, che avrebbe ospitato ben 179 alloggi.

149091_184351_resize_526_394Nel 2010 un cambio di rotta: s’è deciso di destinare il lotto all’housing sociale, all’edilizia popolare e convenzionata. Nel progetto sono stati poi inseriti una serie di servizi per i cittadini della zona, tra cui un asilo nido. Il primo lotto, una torretta di 14 piani che si affaccia su via Milano, è stato ultimato ed ospita 77 appartamenti, 51 dei quali sono stati acquistati, mediante un apposito bando, dall’Aler.

Il problema è che i lavori non sono ancora ultimati ed i cantieri sono fermi ormai da mesi. S’è venuta a creare una situazione particolarmente critica, nella quale le imprese che hanno lavorato aspettano ancora di essere pagate, vantando crediti non ancora saldati dalla proprietà, la Aler aspetta la consegna degli immobili, la Finsibi, che non naviga in buone acque, ha chiesto un concordato preventivo, ottenendo 60 giorni per recuperare la liquidità ed iniziare ad estinguere i propri debiti. Numerosi infatti sono i decreti ingiuntivi presentati.