RODENGO SAIANO – Parco delle Colline: al lavoro per salvare il territorio

0

Il Parco delle colline, un prezioso polmone verde che tocca il territorio di diversi Comuni (Brescia ne è il capofila) e che rappresenta un preciso punto di riferimento anche per Rodengo Saiano e tutta la sua comunità, è al centro di alcuni interventi che puntano a salvaguardare e a proteggere questa risorsa naturale così 2importante. Un’operazione che vede in prima fila l’Amministrazione Comunale di Rodengo Saiano, che non solo sta portando avanti una stretta collaborazione con gli altri Comuni interessati (la convenzione scadrà il prossimo 31 dicembre), ma si sta rendendo protagonista di alcuni interventi che meritano la giusta attenzione.

Opere che puntano alla manutenzione ed alla valorizzazione del sito, che sono partite con il rinnovo della segnaletica e che poi hanno dedicato una cura del tutto speciale all’anfiteatro del frantoio, che rappresenta a buon diritto una delle “preziosità” del territorio di Rodengo Saiano. In questo caso si è voluto eliminare le piante infestanti e ripulire il bosco, recuperando e riportando nelle condizioni ideali tutta l’ampia zona verde che circonda lo stesso frantoio.

Nel corso della meticolosa opera, inoltre, sono stati riportati alla luce i terrazzamenti in pietra (muri a secco e scalinate) che contribuiscono a rendere quanto mai suggestiva e fruibile tutta l’area. Gi spazi così recuperati si aggiungeranno a quelli del percorso vita. Il tutto per permettere agli abitanti di Rodengo Saiano di riappropriarsi di questo importantissimo angolo verde del loro territorio e di poterne “gustare” gli innumerevoli benefici. Proprio con questo scopo, grazie anche alla prosecuzione della collaborazione dei volontari dell’associazione “La Rocca” coordinati dal presidente Federico Guarneri, sono iniziati i preparativi volti ad agevolare il ritorno della fauna sul posto, a cominciare dalla pernice rosa, che trova proprio in un ambiente di questo genere il suo habitat ideale.

Tra i lavori dei giorni scorsi, portati avanti in questo caso con la collaborazione delle associazioni venatorie, è doveroso ricordare, accanto alla manutenzione degli innumerevoli sentieri sparsi anche fuori dal Parco, la realizzazione di due passaggi per accedere (senza troppa fatica) alle colline, due percorsi che sono stati preparati nella zona Valzina e in quella denominata “S. Agnese”.

Gli interventi realizzati si sono protratti per circa due settimane e sono stati diretti dai funzionari del Comune di Brescia, Alberto Pedrazzani, perito agrario, e da Benedetto Rebecchi, agronomo e direttore del Parco delle colline. La spesa, a carico di tutti i Comuni che fanno parte del Parco medesimo, si aggira intorno ai 10.000 euro, ma il beneficio che ne scaturirà per la salute dell’ambiente e, di conseguenza, di quella pubblica non ha sicuramente prezzo.

Un contributo prezioso per innalzare la qualità della vita degli abitanti di Rodengo Saiano e per permettere a tante famiglie, a bambini e ragazzi, ma anche adulti ed anziani di riscoprire il valore del verde a due passi da casa.