TRENTO – Rossi: “Attentato da non sottovalutare, alzare la soglia d’attenzione”

0

Solidarietà agli operatori di giustizia “che già svolgono un lavoro delicato”, e necessità di “alzare la soglia di attenzione”: questo il primo commento del presidente della Provincia Ugo Rossi, recatosi presso gli uffici del Tribunale di Sorveglianza presso la Procura della Repubblica di Trento, al Centro Europa, bersaglio di un attentato compiuto alle prime luci dell’alba nei giorni scorsi.

esplosione-tribunale-trento-770x440

Accompagnato dagli inquirenti che indagano sull’attentato, Rossi è entrato nella stanza n. 16 del Tribunale di Sorveglianza – un ufficio preposto alla spedizione della corrispondenza e dove l’esplosione, provocata utilizzando una bombola di gas, ha prodotto i maggiori danni. Dopo aver parlato con il personale del Tribunale, esprimendo loro la propria solidarietà personale e quella dell’intera comunità trentina, Rossi si è intrattenuto alcuni minuti con il questore Giorgio Iacobone, che ha assicurato al presidente il massimo impegno delle Forze dell’ordine per l’identificazione dei responsabili.

Rossi si è successivamente sentito telefonicamente anche con il Commissario del Governo, Francesco Squarcina, e con il procuratore della Repubblica Giuseppe Amato.

“Questo episodio – ha ancora commentato Ugo Rossi – ci impone di non abbassare la guardia e di alzare la soglia di attenzione facendo ricorso a tutte le misure utili, a partire dall’impiego della tecnologia. Non è un segnale da sottovalutare, ricordiamoci che in questo Paese le brutte stagioni sono iniziate anche in seguito ad una sottovalutazione di episodi simili a questo”.