LONATO – Strane presenze alla birreria “Trappist Monk”

0

Al Trappist Monk, nota birreria dell’hinterland lonatese, si verificano da tempo strani eventi. E non riguardano la fermentazione del lievito o l’azione conservativa del luppolo. Si tratta di fenomeni inspiegabili: luci che si accendono e spengono, porte che si aprono e chiudono, rumori di passi nelle tenebre. La consueta casistica di ogni fantasma che si rispetti, insomma.

trapmonk

I fatti si reiterano ormai da tempo e sono divenuti così evidenti che lo stesso GIAP, il Gruppo Investigativo Attività Paranormali di Roma, ha deciso di svolgere qualche indagine. I ricercatori, anche se devono ancora vagliare i risultati, ammettono di aver registrato varie anomalie, tra cui alcuni voci non udibili dall’orecchio umano ma “intrappolate” dai loro sofisticati strumenti.

Testimonial d’eccezione di un inspiegabile fatto è stato pure Giovanni Rana. Ospite del locale in qualità di giurato di un concorso di pittura, al momento del ritorno a casa con la moglie, il re dei tortellini ha trovato la porta d’ingresso sbarrata. Per dieci minuti la coppia ha tentato invano di girare la maniglia dopo di che, senza che nessuno lo toccasse, l’uscio s’è misteriosamente aperto.

Così, se una volta c’era il fantasma formaggino … Ora c’è il fantasma tortellino.