GAZZANIGA – Gazzaniga: bomba nel cortile del testimone del caso Morandi

0

Il  testimone del caso Morandi,Gianfranco Gamba è sotto protezione, la decisione è stata presa dalle forze dell’ordine in seguito all’esplosione nel cortile di casa sua di  una bomba a mano.
Gli inquirenti al momento stanno cercando di capire se lo scoppio della bomba sia da collegare al caso Morandi, in ogni caso, il testimone si trova ora sotto stretta sorveglianza.Carabinieri

L’accusa crede che Morandi avrebbe “distratto dai conti correnti di Gamba e familiari qualcosa come dieci milioni di euro, in larga parte confluiti nelle casse della Sviluppo turistico Lizzola (Stl), la società partecipata dal Comune di Valbondione che gestisce gli impianti sciistici”.