VILLA CARCINA – Giorno della Memoria, si rileggono i testi di Etty Hillesum

0

Stasera, lunedì 27 gennaio, verrà proposta a Villa Carcina, nell’auditorium della scuola media alle ore 20,30, dall’amministrazione comunale, dall’Anpi e dall’istituto comprensivo “T. Olivelli” una serata di parole e musica su “Etty Hillesum. Un inno alla vita dall’inferno di Auschwitz”. Etty Hillesum è una giovane donna olandese che nell’inferno del lager elevò un inno alla bellezza della vita e scoprì la presenza di Dio.

Etty Hillesum
Etty Hillesum

Con la recente pubblicazione integrale del Diario e delle Lettere è ora possibile conoscere a fondo questa figura che, con tutta la sua famiglia, morì ad Auschwitz. La parte narrativa della serata sarà condotta da Anselmo Palini, autore di diverse pubblicazioni su Etty Hillesum. Intermezzi musicali saranno eseguiti da Nicoletta Viviani (flauto), Carlo Ambrosoli (oboe), Stefano Rivetta (clarinetto), Davide Sabbadin (corno di bassetto), Francesco Albertini (fagotto).

Verranno proposti brani di Verdi, Piovani, Morricone e Debussy. Alcuni brani dalle Lettere e dal Diario di Etty Hillesum saranno letti da Francesca Curti. La serata si svolge a pochi giorni dalla ricorrenza dei 100 anni dalla nascita di Etty Hillesum, avvenuta il 15 gennaio 1914. Proprio per questa ricorrenza in Belgio dal 13 al 15 gennaio si è tenuto anche un convegno internazionale sulla sua figura, sulle sue Lettere e sul suo Diario.

Questo appuntamento di Villa Carcina rappresenta una delle principali iniziative che il Comune, l’Anpi e l’istituto comprensivo organizzano in gennaio per il mese della Pace e della Memoria. L’incontro è a ingresso libero.