LUMEZZANE – “Schegge di cinema” in Odeon, tutti i successi mondiali

0

Tornano al teatro Odeon di Lumezzane le “Schegge di Cinema” a cura di Enrico Danesi, incontri di approfondimento con i grandi film che hanno segnato la storia della cinematografia mondiale. Da gennaio ad aprile, ogni mercoledì con inizio alle ore 20,30. Ingresso libero. La rassegna è proposta nell’ambito della stagione promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Lumezzane. La prima serata, mercoledì 29 gennaio (che si concluderà con la degustazione di “bollicine” bresciani) sarà dedicata a “Il conformista” di Bernardo Bertolucci, prima di una serie di proiezioni commentate riunite sotto il titolo “Girotondo senza confini: 8 gemme (e mezzo) di grande cinema da (ri)scoprire”.

"Il conformista" prima pellicola in rubrica
“Il conformista” prima pellicola in rubrica

Il conformista (durata 116’), tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia e uscito nel 1970, già racchiude tutte le caratteristiche dei film a venire, che renderanno il regista famoso nel mondo. Attraverso la parabola di Marcello Clerici, spia della polizia politica fascista, Bertolucci fotografa in maniera sublime l’ambiguità di uno dei periodi più bui della storia d’Italia. Successo internazionale, due nomination – Oscar e Golden Globe – e il David di Donatello per la miglior produzione. Protagonista superlativo Jean-Louis Trintignant, affiancato da un cast di prim’ordine in cui spiccano Stefania Sandrelli, Dominique Sanda, Pierre Clementi e Gastone Moschin.

Le schegge proseguiranno secondo il seguente calendario: mercoledì 5 febbraio “Lock & Stock” di Guy Ritchie, mercoledì 19 febbraio “Il segreto dei suoi occhi” di Juan Josè Campanella, mercoledì 26 febbraio “Prima della pioggia” di Milcho Manchewski, mercoledì 12 marzo “Once were warriors” di Lee Tamahori, mercoledì 26 marzo “Ashes of time di Wong Kar-wai” e “La Ricotta” di Pier Paolo Pasolini, mercoledì 2 aprile “Il profeta” di Jacques Audiard e infine mercoledì 9 aprile “Ghost Dog-Il codice del samurai” di Jim Jarmusch (con degustazione di birre artigianali al termine del film).