BRESCIA – Weekend con i motori, c'è il 2° Memorial Angelo Caffi

0

Sabato 25 e domenica 26 gennaio, con il “2° Memorial Angelo Caffi”, papà dell’ex pilota di Formula Alex Caffi, torneranno a rombare i motori a Brescia. La manifestazione è un’iniziativa nata dalla collaborazione tra MotorCircus e la Squadra Corse Angelo Caffi. Si tratta di una competizione riservata a un numero complessivo di otto vetture in configurazione rally condotte da piloti titolati.

Luca Cantamessa vincitore della scorsa edizione
Luca Cantamessa vincitore della scorsa edizione

Novità di quest’anno è anche la presenza di otto vetture storiche, “quelle che hanno fatto la storia delle corse su strada” ricorda l’organizzatore Luca Veronesi. Sono previsti adrenalinici duelli ad inseguimento sul circuito disegnato all’esterno della fiera dove il pubblico può, dalle tribune, seguire tutte le evoluzioni dei piloti in gara”. Nella giornata di sabato la gara prevede tre sessioni cronometrate di scontri diretti. La classifica parziale del sabato sarà redatta considerando la somma dei tempi delle due migliori sessioni.

Domenica i concorrenti si affronteranno in scontri diretti che li porteranno prima ai quarti di finale, alle semifinali e poi alle finali. Questi i protagonisti che gareggeranno con gomme da Terra per rendere ancora più spettacolare la manifestazione nelle moderne: con Peugeot 207 Alessandro Perico e Cesare Brusa, al debutto nella specialità. Con la Skoda Fabia il campione italiano Rally 2013 Umberto Scandola e i bresciani Luca Tosini ed Ilario Bondioni. Con la Ford Fiesta Luca Cantamessa, vincitore lo scorso anno e Pablo Biolchini.

Con la Subaru Impresa il bresciano campione italiano rally su terra 2013 Gigi Ricci. Tra le storiche si potranno ammirare “Pedro” con la Lancia 037, “Febis” su Lancia Stratos, “Lucky” su Ferrari 308, Giuliano Calzolari e Oliviero Ceccoli con Ford Escort e tutti su Porsche 911, Silvano Pasetto, Mimmo Guagliardo e Marco Superti. Questi gli orari: sabato dalle 12,30 alle 16 e domenica dalle 10,30 alle 15,45 con le finali. Gli scontri della domenica vedranno il miglior tempo della giornata contro il quinto, il secondo contro il sesto, il terzo contro il settimo e infine il quarto contro l’ottavo tempo.