BRESCIA – Spesometro: tutte le ultime precisazioni prima della scadenza

0

Facendo seguito ai chiarimenti già forniti nei precedenti articoli, si segnala che l’Agenzia delle Entrate ha ribadito le modalità di compilazione dei singoli quadri, specificando che si tratta di un modello di comunicazione, e non di dichiarazione, che può essere conservato su supporto informatico.

spesometro-a

 

Il nuovo modello prevede che sia comunicato l’ammontare complessivo delle operazioni, soggette all’obbligo di fatturazione eseguite nei riguardi di ogni singolo cliente o ricevute da ciascun fornitore nel corso dell’anno passato, indipendentemente dall’importo. Diversamente le operazioni non soggette all’obbligo di fatturazione ma certificate mediante scontrini o ricevute fiscali vanno comunicate solo se l’importo, incluso d’IVA supera 3.600. In caso di dati incompleti o errati, o per il mancato invio entro i termini stabiliti, l’ammontare della sanzione varierà da 258 a 2.065 euro.

Il documento non prevede il campo per la firma da parte del contribuente, ma dovrà comunque essere esibito ad eventuale richiesta da parte dell’Amministrazione Finanziaria. Resta possibile, inoltre, presentare una comunicazione rettificativa o sostitutiva di quelle precedentemente inviate, ma sempre entro il termine ultimo del 31 gennaio 2014. Soltanto gli enti pubblici e assimilati potranno evitare l’incombenza della dichiarazione, così come i giovani imprenditori che usufruiscono di regime agevolato ai fini di Iva.

Sono esempi di operazioni da inserire nella comunicazione polivalente le cessioni di beni o prestazioni di servizi nel territorio dello Stato, mentre sono esentate quelle transazioni che prevedono la mancata applicazione di almeno uno dei requisiti ai fini di Iva, cioè l’oggettivo, il soggettivo il territoriale.

Con riferimento, infine, agli acquisti effettuati dal 1° gennaio 2014 da operatori stabiliti nel territorio di San Marino, per i quali trova applicazione il meccanismo dell’inversione contabile (o reverse charge), l’obbligo di comunicare le avvenute registrazioni effettuate sui registri Iva diventa telematico e andrà assolto utilizzando il nuovo modello. La comunicazione va trasmessa in modalità analitica entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di annotazione degli acquisti effettuati con la Repubblica di San Marino.