BRESCIA – Emergenze, la Polizia dice no al nuovo call center del 112

0

Mancano ormai pochi mesi. È quasi tutto pronto per l’attivazione della centrale del 112 di Brescia presso l’ex caserma Goito, che avrà il compito di gestire tutte le chiamate d’emergenza nel bresciano, ma anche nelle Province di Mantova, Sondrio, Cremona, Pavia e Lodi.

call-center-reps

 

Rosario Morelli, il segretario provinciale del Siulp, sindacato di Polizia, manifesta però le proprie preoccupazioni rispetto a quello che dovrebbe essere il nuovo sistema di gestione delle chiamate; un sistema che prevede un call center. In particolare è prevista una Centrale operativa unica, formata da Carabinieri, Poliziotti, Vigili del Fuoco e operatori del 118, ma a gestire le chiamate in ingresso sarebbero secondo le intenzioni operatori laici, selezionati tra lavoratori socialmente utili, i quali dovrebbero smaltire le chiamate in entrata. Si tratterebbe dunque di persone non formate che dalla centrale di primo livello dovrebbero inoltrare le chiamate alla centrale operativa di secondo livello competente per tipologia di intervento.

Morelli chiede quindi un tavolo di confronto fra professionisti del settore e organizzazioni sindacali di riferimento al fine di individuare una soluzione condivisa.