NEW YORK – Katy Perry: le sue curve e la sua prima volta su GQ

0

Niente chirurgia estetica per Katy Perry: non ci crede. A quanto pare, però, ha creduto fortemente in qualcos’altro. O meglio, qualcun altro.

Nell’intervista esclusiva per GQ, la cantante si è infatti sbottonata sull’argomento più ingombrante del suo corpo: il suo seno.

katy-perry-111Le sue forme (celebrate apertamente nel servizio fotografico che accompagna l’intervista) sarebbero di fatto un dono divino: “Una notte mi sono sdraiata a letto e ho pregato intensamente Dio implorando ‘Fammi avere delle tette così grandi, tanto da non riuscire a vedere i miei piedi!’. All’età di 11 anni Dio ha risposto alle mie preghiere”. Non pensava, però, che quel seno tanto voluto sarebbe cresciuto fino a diventarne il punto di forza. Già, perché se Katy suscita l’invidia femminile, non lo fa nella maniera grossolana che ci si aspetterebbe. E ciò che alla fine risalta è la sua morbidezza fisica e caratteriale, piuttosto che la mera volgarità seduttiva.

Quando poi parla della sua prima volta, non lesina sui particolari: fu a 16 anni, con l’ex marito Russell Brand, sulla sua Volvo berlina ascoltando l’album Grace di Jeff Buckley.

Ma al di là dell’apparenza trasgressiva, l’anti Gaga si rivela più innocente di quel che sembra, dichiarando di non amare le droghe, e di non essere assolutamente “amica” dell'”erbaccia”. Forse anche per l’educazione piuttosto rigida dei suoi genitori, entrambi pastori protestanti.

Saranno la naturale ironia che la caratterizza, l’eccentrica stranezza non troppo esagerata e l’inequivocabile bravura. Sta di fatto che l’eccentrica pop star continua a farsi amare dal pubblico, maschile e femminile in ugual misura.