VALCAMONICA – Com. Montana, Damiolini (Lega): troppi rimborsi all’ex presidente

0

Severino Damiolini, Consigliere Comunale Lega Nord di Sellero, attacca senza mezzi termini l’ex Presidente della Comunità Montana di Valle Camonica Corrado Tomasi, oggi consigliere regionale del Pd. Damiolini accusa Tomasi di aver percepito dei rimborsi per le spese di viaggio altissime e chiede l’intervento della Corte dei Conti al fine di accertare eventuali irregolarità.

Corrado Tomasi
Corrado Tomasi”Circa 68 mila euro esentasse in tre anni (dal 2010 al 2012), a tanto ammontano i rimborsi per spese di viaggio percepiti dall’ex Presidente della Comunità Montana di Valle Camonica Corrado Tomasi (ora consigliere regionale del PD e “renziano” di ferro), una cifra esorbitante (i 30 mila euro di rimborso percepito per 35 mila km dichiarati nel solo 2012 lasciano sbigottiti), oggettivamente eccessiva e sproporzionata sia rispetto alle esigenze dell’ente, sia rapportato ai rimborsi concessi agli altri assessori. Per questo ritengo indispensabile l’intervento della Corte dei Conti – a cui trasmetterò tutta la documentazione – affinché si faccia chiarezza sulla legittimità delle somme erogate.

 

“Circa 68 mila euro esentasse in tre anni (dal 2010 al 2012), a tanto ammontano i rimborsi per spese di viaggio percepiti dall’ex Presidente della Comunità Montana di Valle Camonica Corrado Tomasi (ora consigliere regionale del PD e “renziano” di ferro), una cifra esorbitante (i 30 mila euro di rimborso percepito per 35 mila km dichiarati nel solo 2012 lasciano sbigottiti), oggettivamente eccessiva e sproporzionata sia rispetto alle esigenze dell’ente, sia rapportato ai rimborsi concessi agli altri assessori. Per questo ritengo indispensabile l’intervento della Corte dei Conti – a cui trasmetterò tutta la documentazione – affinché si faccia chiarezza sulla legittimità delle somme erogate.

In situazioni come questa è infatti indispensabile valutare se i rimborsi di spese di viaggio siano effettivamente supportati dagli opportuni documenti attestanti la necessità istituzionale di recarsi nei giorni e nei luoghi indicati per ragioni attinenti gli interessi ed i compiti della Comunità Montana, oppure se il rimborso delle spese sia  avvenuto in assenza dei presupposti di legge con conseguente danno erariale per la Comunità Montana di Valle Camonica e obbligo di risarcimento da parte di chi avesse percepito più del dovuto.

Credo inoltre sia opportuno che Tomasi chiarisca l’ammontare dei rimborsi percepiti anche per il 2013 e se – come sembra dai dati pubblicati sul sito della Comunità Montana – questi si riferiscono anche al periodo successivo alla sua elezione al Pirellone, carica per cui incassa già un considerevole importo mensile proprio a titolo di rimborso spese”.

Severino Damiolini
Consigliere Comunale Lega Nord – Sellero