VAL BREMBANA – Scoperta truffa nella bergamasca: 43 indagati rinviati a giudizio

0

Corruzione e truffa, non solo, ci sono altri reati  in un processo che vede implicati carabinieri e infermieri nella bergamasca.

La vicenda ha avuto inizio nel 2009, denunciata da automobilisti che in seguito ad incidenti stradali sono stati contattati da emissari  per il recupero degli indennizzi.
Il fatto di essere stati contattati ha fatto insospettire gli automobilisti coinvolti che hanno sporto denuncia.arresto

Le indagini son state svolte e portate avanti anche grazie all’ausilio di intercettazioni telefoniche, gli inquirenti hanno infatti scoperto una rete di infermieri, divisi in sei ospedali che probabilmente dietro pagamento, come sostiene l’accusa,  fornivano le informazioni sui pazienti  a un’agenzia specializzata in recupero indennizzi.

La violazione della privacy ha insospettito e indignato gli automobilisti coinvolti, e grazie a queste denunce i carabinieri sono riusciti a scoprire questi casi di truffa.
Si tratta di vari reati: corruzione, truffa,  rivelazione di segreti d’ufficio, omessa denuncia e  peculato.
Fra gli indagati ci sono 20 carabinieri, in tutto si parla di 43 indagati che ora sono stati rinviati a giudizio.