BRESCIA – Bussandri (Bresciarally) vince Formula Challenge

0

Christian Bussandri, pilota piacentino ma portacolori della scuderia Bresciarally, è il campione italiano 2013 di Formula Challenge. Si tratta del terzo successo del pilota di Fiorenzuola d’Arda. Ovviamente grande soddisfazione anche per Eligio Butturini, presidente della scuderia bresciana, da anni una delle realtà organizzative più importanti della specialità e con due gare valide per il campionato italiano.

Peugeot a metano
Peugeot a metano

Particolare non secondario è che il pilota ha portato in gara una vettura a metano, impresa mai riuscita ad una vettura con alimentazione alternativa. “La vettura è un prototipo su scocca base Peugeot 207 omologata CSAI E1 FIA – dice Bussandri – alimentata esclusivamente a gas naturale (metano) e destinata all’impiego nelle gare di Cronoscalate, Formula Challenge, dove combatte contro le vetture a benzina”. La scheda tecnica riporta 240 Cv con coppia massima a 280 Nm a 6000 g/min e regime massimo a 8500 giri/minuto.

La pluralità di vittorie ottenute ha sancito la definitiva affermazione della vettura a metano, che così demolisce ogni preconcetto su uno dei carburanti alternativi più ecologici e di più larga prospettiva. Questo è lo scopo di Andrea, in veste di tecnico e Christian Bussandri quando, due anni fa, avevano deciso di darsi una nuova sfida sportiva all’insegna dell’ecologia dopo aver vinto e rivinto il campionato con le vetture alimentate a benzina. Primo esempio di vettura made in Italy alimentata esclusivamente a metano omologata dalla Csai, e per questo seguita con particolare attenzione in fase di sviluppo ed omologazione dai tecnici Aci Csai e della federazione internazionale (Fia).

Subito competitiva grazie anche alla tecnologia Landi Renzo per la gestione dell’alimentazione a metano per altro realizzata con elementi di normale installazione. La Peugeot 20C ‘verde’ fin dall’avvio della stagione 2013 aveva mostrato di avere completato le aspettative e il suo processo di maturazione.