BRESCIA – Rifiuti: meglio i cassonetti a calotta o il porta a porta?

0

Sta per arrivare in città una vera e propria rivoluzione dei rifiuti. Meglio i cassonetti a calotta od il porta a porta? Il dibattito è aperto. Nel 2012 in città la raccolta differenziata ha raggiunto il 38.9%, una percentuale poco soddisfacente e poco consona ai parametri fissati dall’Europa. Da qui l’esigenza di intervenire in materia rifiuti ed il primo passo da compiere per incrementare la differenziato è proprio quello di eliminare i semplici cassonetti presenti in città, ormai obsoleti.

cassonetti_rifiuti_86101Da un lato ci sono i simpatizzanti del porta a porta che sicuramente condurrebbe ad ottimi risultati. I cassonetti a calotta però avrebbero un costo decisamente inferiore. Questi cassonetti di ultima generazione sono dotati di una calotta che si sblocca solo a seguito dell’inserimento di una chiave elettronica e consentono di inserire rifiuti di volume limitato. Il che costituisce un incentivo a differenziare di più e a compattare maggiormente i rifiuti indifferenziati. Inoltre, la chiavetta per lo sblocco consente di stabilire quanti conferimenti vengono effettuati da ogni singolo utente ed in base a tale dato è possibile calcolare l’importo della tassa dei rifiuti, che sarebbe in tal modo ‘personalizzata’ nel senso che ogni cittadino pagherebbe per i rifiuti che effettivamente produce. La chiavetta inoltre precluderebbe ai cittadini dei Comuni limitrofi la possibilità di gettare sporco al di fuori del proprio Paese.