Limitazioni alla circolazione stradale per l’anno 2014 per i mezzi pesanti

0

Al fine di garantire le migliori condizioni di sicurezza nella circolazione stradale, nei periodi di maggiore intensità della stessa, anche quest’anno il ministero delle infrastrutture e dei trasporti è intervenuto ponendo i consueti limiti alla circolazione, fuori dai centri abitati, dei veicoli aventi massa complessiva superiore a 7,5 ton e dei veicoli che trasportano merci pericolose.

trp

Nello specifico, per il 2014 la circolazione sarà vietata:

– tutte le domeniche dei mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, ottobre, novembre e dicembre, dalle ore 08,00 alle ore 22,00 e tutte le domeniche dei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, dalle ore 07,00 alle ore 23,00;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 1 gennaio;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 6 gennaio;

– dalle ore 14,00 alle ore 22,00 del 18 aprile;

– dalle ore 08,00 alle ore 16,00 del 19 aprile;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 21 aprile;

– dalle ore 08,00 alle ore 14,00 del 22 aprile;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 25 aprile;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 1 maggio;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 2 giugno;

– dalle ore 07,00 alle ore 14,00 del 5 luglio;

– dalle ore 07,00 alle ore 22,00 del 12 luglio;

– dalle ore 07,00 alle ore 22,00 del 19 luglio;

– dalle ore 07,00 alle ore 22,00 del 26 luglio;

– dalle ore 16,00 del 1 agosto alle ore 22,00 del 2 agosto;

– dalle ore 14,00 alle ore 22,00 del 8 agosto;

– dalle ore 07,00 alle ore 22,00 del 9 agosto;

– dalle ore 07,00 alle ore 22,00 del 15 agosto;

– dalle ore 07,00 alle ore 22,00 del 16 agosto;

– dalle ore 07,00 alle ore 22,00 del 23 agosto;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 30 agosto;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 1° novembre;

– dalle ore 08,00 alle ore 14,00 del 6 dicembre;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 8 dicembre;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 25 dicembre;

– dalle ore 08,00 alle ore 22,00 del 26 dicembre.

Per i veicoli provenienti dall’estero e dalla Sardegna, muniti di idonea documentazione attestante l’origine del viaggio e di destinazione del carico, l’orario di inizio del divieto è posticipato di ore quattro.

Il divieto non si applica ai veicoli adibiti a pubblico servizio per interventi urgenti e di emergenza, o che trasportano materiali ed attrezzi a tal fine occorrenti (Vigili del fuoco, Protezione civile, etc.); militari o con targa CRI (Croce rossa italiana; utilizzati dagli enti proprietari o concessionari di strade per motivi urgenti di servizio; delle amministrazioni comunali contrassegnati con la dicitura “Servizio nettezza urbana”; appartenenti al Dipartimento per le comunicazioni del Ministero dello sviluppo economico o alle Poste; adibiti al trasporto di carburanti o combustibili; adibiti esclusivamente al trasporto di: giornali, quotidiani e periodici, prodotti per uso medico e latte; classificati macchine; costituiti da autocisterne adibite al trasporto di acqua per uso domestico; adibiti allo spurgo di pozzi neri o condotti fognari; per il trasporto esclusivo di derrate alimentari deperibili.

Per ulteriori informazioni si rimanda alla normativa allegata.