VALTENESI – Il PLIS apre le porte al futuro dell’ambiente contro cemento

0

La realizzazione del parco locale d’interesse sovracomunale della Valtenesi è una svolta epocale per l’ambiente del basso Garda. Non sarà possibile cancellare la cementificazione selvaggia dell’ultimo ventennio e neppure i suoi effetti nefasti. L’esito della prima VAS segna, però, un inequivocabile cambio di rotta, che si spera possa virtuosamente contagiare anche i Comuni limitrofi.

plis

Dopo due anni di studi ed incontri, vede finalmente la luce uno dei progetti più attesi e auspicati dai cittadini di Manerba, Moniga, Padenghe, Polpenazze e Soiano. La prima conferenza per la Valutazione Ambientale Strategica del PLIS ha trovato tutti d’accordo: sindaci, Provincia, ASL, Arpa ed il vicino comune di Cavalgese, che si sta muovendo per aggregarsi nel prossimo futuro.

Il polmone verde renderà definitivamente inedificabili ben 1400 ettari di terreno, tra cui le sorgenti del Vasorì, il Monte Tapino, la zona umida delle Balosse e la valle del lago Lucone. L’obiettivo è porre un freno al forsennato consumo di suolo pregiato ed il rilancio di un’economia e di un turismo più ecosostenibili. Si sta già pensando alla creazione di passeggiate e percorsi ciclabili, ma anche ad un rilancio dell’enogastronomia, a partire proprio dal marchio “Valtenesi” che ha fatto capolino due anni fa e che si sta rapidamente affermando.

L’approvazione definitiva avverrà in primavera, dopo una seconda conferenza di VAS preceduta da incontri informativi con la popolazione e gli operatori economici dei comuni coinvolti. Brinderemo, allora ,all’alba di un nuovo giorno. Con dell’ottimo Valtenesi doc.