BRESCIA – Parte la terza edizione di Mondovisioni al Nuovo Eden

0

Per il terzo anno consecutivo, il 15, 22, 29 gennaio e 5 febbraio, il Nuovo Eden propone la collaborazione con il Festival Internazionale di Ferrara e con il progetto cinematografico MONDOVISIONI, a cura di CineAgenzia.

Internazionale è il settimanale che pubblica i migliori articoli dai giornali di tutto il mondo e che dal 2007 ogni ottobre organizza a Ferrara un weekend di incontri con giornalisti, scrittori e artisti internazionali. Da questa esperienza deriva anche uno dei progetti più interessanti nel panorama cinematografico, capace di portare sul grande schermo i temi più attuali e scottanti del nostro tempo: MONDOVISIONI.

MondovisioniMONDOVISIONI è uno sguardo puntato alle trasformazioni in corso nel nostro pianeta, alle rivoluzioni come ai mutamenti più silenziosi in paesi apparentemente remoti, per cambiare il nostro modo di essere cittadini del mondo. I film di MONDOVISIONI, selezionati nei migliori festival internazionali e non distribuiti in Italia al di fuori di questa rassegna, toccano alcuni dei temi più cari a Internazionale: attualità, diritti umani, informazione e libertà di espressione. Grazie ad una stretta collaborazione tra queste realtà e Nuovo Eden, arrivano anche a Brescia i più interessanti, approfonditi, argomentati e sconvolgenti film di inchiesta internazionali dell’ultimo anno.

Tra i documentari protagonisti della nuova edizione, solo forse i missionari evangelici in Africa di GodLovesUganda attraversano tutto il film senza che li scalfisca un minimo dubbio, nel loro caso quello che la propaganda fondamentalista e omofoba, in un paese così fragile, possa fare più danni che carità. Gli altri titoli in programma affrontano, in forme e contesti diversi, un’esperienza così tipica dei nostri tempi: smettere di credere (troppo) a qualcosa o qualcuno. Ai consulenti finanziari cui gli abitanti dell’amena cittadina di Vik in Norvegia hanno affidato tasse e risparmi, ad esempio, che Whenbubblesburst cerca di capire che fine abbiano fatto.

Gli haitiani sopravvissuti al devastante terremoto del 2010 ne hanno abbastanza delle fallimentari promesse di agenzie internazionali e Ong visto che, come denuncia Fatalassistance, l’intero sistema degli aiuti umanitari è da rifondare; e noi faremmo meglio a dubitare, come confermato dalle rivelazioni di Edward Snowden, che tutti quei servizi on-line, applicazioni e siti web non ci costino davvero nulla… se non la rinuncia alla privacy, come scritto nelle “righe in piccolo” finalmente lette davvero in Terms and conditionsmayapply. La protagonista di Marta’s suitcase ha dovuto smettere di credere nella persona che amava, perché è stato proprio quell’uomo a ridurla in fin di vita e ancora la terrorizza, in un caso drammaticamente esemplare e attuale di violenza di genere che vede le Istituzioni lontane.

Ma proprio come per Marta che lotta per tornare a vivere e uscire sicura di casa, l’importante è che arrivi il momento di fare i conti con quello che certe esperienze insegnano. E come alle catastrofi naturali ed economiche, ai dogmi di una fede o una tecnologia, ai drammi della storia e a quelli privati, così si può reagire alle ingiustizie sociali: in Fire in the blood lo fa un disparato gruppo di coraggiosi attivisti contro il controllo mondiale dei brevetti sui farmaci salvavita, causa di milioni di morti per Aids nel terzo mondo.

Smettere di credere (troppo) a qualcosa o qualcuno, non per lasciar tornare a casa lo spettatore soltanto con la desolazione e lo smarrimento che certi scenari trasmettono, ma per dare spazio ai giusti interrogativi, per stimolare la necessità di raccogliere nuove informazioni. Perché la verità non ce l’ha in tasca nessuno. E’ una continua, instancabile messa a fuoco del problema.

Così la programmazione di MONDOVISIONI al Nuovo Eden mette a confronto esperienze diverse, attraverso testimonianze e confronti con chi ad esempio ad HAITI ha portato davvero aiuti concreti e sviluppo, o con chi sulla violenza domestica si sta impegnando da anni, o ancora con chi, contro le insidie della rete, sta cercando di attrezzarsi e attrezzare, facendo informazione e dando strumenti agli utenti.

Abbiamo cercato le buone pratiche del territorio.

Per accostare all’indignazione globale anche un certo orgoglio di “casa”.

INFORMAZIONI

Film in lingua originale sottotitolati in italiano.

Ingresso ad ogni singola proiezione: 3,00 euro

Per prevendita e prenotazioni www.nuovoeden.it oppure 199208002

Nuovo Eden

Via Nino Bixio 9, 25122, Brescia

info@nuovoeden.it – 030.8379404 – www.nuovoeden.it

Ecco il programma della prima serata: Mondovisione 15 gennaio 2014