LUMEZZANE – “L’origine del mondo”, la rivelazione al teatro Odeon

0

Va in scena mercoledì 15 gennaio al Teatro Odeon “L’origine del mondo” di Lucia Calamaro, spettacolo-rivelazione che ha raccolto ben 3 premi Ubu: miglior nuovo testo italiano, miglior attrice protagonista Daria Deflorian e miglior attrice non protagonista Federica Santoro. In esclusiva per l’Odeon, la messinscena arriva dopo le festività ad aprire la seconda parte della stagione promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Lumezzane. Ingresso 20 euro, ridotto 17. Inizio alle 20,45, apertura al pubblico dalle 20.

L'origine del mondoPosti ancora disponibili in prevendita alla biglietteria del teatro (via Marconi 5, tel. 030.820162) martedì 14 gennaio dalle 18.30 alle 19.30 e mercoledì 15 dalle 11.30 alle 13 e dalle 18.30 alle 19.30. A Brescia i biglietti si trovano da Punto Einaudi nei giorni e orari di apertura della libreria (via Pace 16/a, tel. 030.3757409). “L’origine del mondo” è uno spettacolo raro per la forza, lo scavo, il divertimento che lasciano stupefatti di fronte a una vita, quella di una donna in crisi come tante, che si declina non verso una fine ma piuttosto verso un’origine. Si sviluppa in 3 atti: Donna melanconica al frigorifero, Certe domeniche in pigiama e Il silenzio dell’analista (la durata dello spettacolo è di 3 ore e rispetta la scansione in episodi con 2 intervalli).

L’interno ritratto è la casa, dove vivono una madre e una figlia, dove arrivano altri personaggi della costellazione familiare, dove interviene programmaticamente la figura di una psicanalista, dove gli elettrodomestici sono simili a ingombranti, monumentali divinità. In scena Daria Deflorian – che dopo l’Ubu ha ricevuto recentemente il premio Hystrio Anct -, Federica Santoro e Daniela Piperno. Disegno luci di Gianni Staropoli, realizzazione scenica Marina Haas. Produzione e comunicazione sono a cura di 369gradi/PAV.