BRESCIA – Famiglia nigeriana protesta dinanzi al Tribunale

0

Una famiglia di origini nigeriane e residente nel Comune di Carpenedolo lo scorso mercoledì mattina ha inscenato una protesta dinanzi al Tribunale di Brescia, preannunciando uno sciopero della fame e della sete.
La famiglia, formata mamma, papà e tre figli, era convinta di aver acquistato nel 2006, divenendone proprietaria, la casa in cui attualmente vive; per poi scoprire di essere titolare solo di una concessione per 99 anni. La casa, in altre parole, risulta essere di proprietà del Comune.

La famiglia nigeriana ha denunciato per truffa il venditore dell’abitazione ed il notaio rogante.