LOVERE – Siti archeologici: valorizzazione e promozione di tre siti

0

Valorizzazione e promozione culturale è la parola d’ordine per Lovere e per la sponda bergamasca del Sebino, 1.100.000 euro è il denaro speso  per la cultura, metà finanziati dalla Fondazione Cariplo. Questi soldi saranno utilizzati per valorizzare tre siti archeologici d’epoca romana. Il Comune di Lovere è il protagonista di questo progetto che vede la cultura e la tutela del patrimonio artistico e culturale al primo posto.

Lovere topI siti in questione sono tre: la necropoli romana situata sotto il campo sportivo della parrocchia Santa Maria Assunta di Lovere, i resti della Villa Imperiale a Predore e i resti sotto il supermercato a Casazza in ValCavallina. In programma per valorizzare al meglio questi tre siti c’è la creazione di un sito web, fornito di un percorso archeologico on-line unitario.

Partecipano all’iniziativa i comuni di Lovere, Predore,Casazza, l’Accademia Tadini di Lovere e la Comunità Montana dei laghi bergamaschi. Sarà proprio l’accademia ad accogiere i resti ed il materiale ritrovato nella necropoli, ampliando il proprio spazio espositivo.