BRESCIA – Interventi della Polizia locale nelle abitazioni

0

La Polizia Locale di Brescia è intervenuta ieri mattina, a seguito di un esposto della società A2A, in un appartamento in via Genova 14, dove un cittadino egiziano aveva realizzato degli allacciamenti abusivi alla rete elettrica e a quella del metano. Gli impianti, estremamente pericolosi, costituivano un grave rischio per i residenti del palazzo. Le utenze sono state subito disattivate e l’inquilino dell’appartamento è stato denunciato per furto di energia elettrica e gas metano.

polizia_localeAnche nei giorni scorsi gli agenti della Locale sono stati impegnati in diverse operazioni. Il 7 gennaio, grazie a una comunicazione dei servizi sociali comunali, la Polizia Locale ha accompagnato agli Spedali Civili di Brescia una donna di 86 anni, residente al sesto piano di un palazzo collocato in via Crocifissa Di Rosa, 50 e affetta da seri disturbi psichiatrici. L’anziana, senza alcun parente, era affetta anche da una grave cancrena alla gamba ed è stata affidata ai servizi sociali. I tecnici dell’Asl faranno nei prossimi giorni un sopralluogo nell’appartamento, che versa in condizioni igienico-sanitarie allarmanti, e successivamente programmeranno la bonifica del locale.

L’8 gennaio, la Locale ha potuto verificare, grazie alla segnalazione di un amministratore di condominio, che un cittadino brasiliano risiedeva in un appartamento al secondo piano di un palazzo in via Risorgimento, 1 senza alcun contratto di affitto. Lo straniero è risultato clandestino ed è quindi stato espulso e accompagnato coattivamente su un volo diretto in Brasile. I due proprietari italiani dell’appartamento sono stati posti sotto indagine.