BRESCIA – E’ stato avviato il “Plafond Casa” attivo dal 7 gennaio

0

Dal 7 gennaio è operativo l’accordo sul Plafond Casa, già firmato a novembre e leggermente rivisto a dicembre, tra la Cdp (Cassa Depositi e Prestiti) e l’Abi (Associazione Bancaria Italiana).

Scopo della convenzione è sostenere e vivacizzare il mercato immobiliare residenziale in Italia. In particolare, l’obiettivo è incoraggiare l’acquisto e la concessione di mutui ai cittadini privati che, molto spesso, incontravano diverse difficoltà per l’accensione di un mutuo.

Le banche che aderiscono al Plafond Casa possono accettare più facilmente le richieste di mutuo, considerando che le risorse per coprire i costi del finanziamento sono a carico della Cdp.

Inizialmente si era pensato e stabilito di destinare il Plafond esclusivamente all’acquisto della prima casa o a chi desiderava ristrutturare la propria abitazione nell’ottica della riqualificazione energetica, ma con il lieve cambiamento della convenzione, siglato a dicembre, si sono estesi i fondi anche ai privati che vogliono acquistare la loro seconda casa.

In concomitanza con questa iniziativa, sempre per contribuire alla crescita del settore della finanza immobiliare, la Cassa di Depositi e Prestiti ha programmato un piano di acquisto di una serie di Abs, vale a dire di obbligazioni bancarie che vengono garantite proprio tramite i mutui.

Fonte CGIA