CLUSANE – Campagna salvataggio “bufo bufo” 2014: gli ostacoli

0

Martedì 7 gennaio  le guardie ecologiche volontarie della Comunità Montana del Sebino bresciano e i soci del “Monte Alto” di Corte Franca hanno inviato al Comune di Iseo, la Provincia e al Centro Anfibi del lago d’Endine una relazione in merito alla situazione riguardante il salvataggio del 2013 dei rospi “bufo bufo”.
Ogni anno durante la stagione dell’accoppiamento attraversano il tragitto che va  dalle pendici del Monte Alto fino al canneto tra il confine tra Paratico e Clusane.bufo-bufo-male

Anche quest’annoci sarà una campagna, tra marzo e aprile, per accompagnare gli anfibi nel loro percorso.
Nel 2013 i rospi intercettati sono stati 491, in risalita al Monte 188, quelli deceduti a causa dell’attraversamento sulla provinciale sono stati 88.
Nella relazione si parla del cantiere per il villaggio turistico della Costa Verde, un cantiere che si trova sul tragitto del percorso migratorio dei rospi, i volontari hanno deciso di ripulire il fossato e installare un telo di 400 metri per aiutare gli anfibi.
Facilitare il transito dei rospi è necessario, sostengono i volontari, per aiutarli ed evitare perdite consistenti degli esemplari, il cantiere che si trova esattamente sul percorso fatto dai rospi è un ostacolo e per analizzare i danni che ne derivano è necessario un continuo monitoraggio della situazione.