TRENTO – Comparto scuola: definita la ripartizione delle risorse integrative

0

Approvata nei giorni scorsi la delibera proposta dal presidente Ugo Rossi con la quale la Giunta autorizza l’A.P.Ra.N. a sottoscrivere in via definitiva il testo concordato con le organizzazioni sindacali sulle modalità di utilizzo del Fondo straordinario “FO.R.E.G.” per il personale del Comparto Scuola “personale ATA e assistente educatore, insegnanti scuola infanzia e coordinatori pedagogici e insegnanti della formazione professionale.

????????Con l’approvazione della delibera, la Giunta autorizza l’Agenzia provinciale per la rappresentanza negoziale alla sottoscrizione del testo concordato dall’Agenzia stessa con le Organizzazioni sindacali in data 9 dicembre 2013 concernente le modalità di utilizzo , per il personale del Comparto scuola – area del personale ATA e assistente educatore, insegnanti scuola infanzia e coordinatori pedagogici e insegnanti della formazione professionale – delle risorse integrative del Fondo straordinario, come previsto dalla legge provinciale n. 27/2010, per il biennio scolastico 2013/2014 – 2014/2015.

L’ipotesi di accordo conferma il modello contrattuale di Fo.R.E.G. istitutito già a partire dall’anno scolastico 2012/2013, definendo una ripartizione delle risorse integrative del Fo.R.E.G. al 70% circa sugli obiettivi generali e al 30% circa sugli obiettivi specifici, in linea con gli analoghi accordi del comparto delle autonomie locali. La Giunta provinciale ha anche deciso di estendere all’anno scolastico 2014/2015 la validità dell’accordo raggiunto anche per consentire al sistema scolastico e formativo una programmazione ed una realizzazione di obiettivi specifici di maggior portata. La copertura dei costi derivanti dall’ipotesi di accordo è garantita dalle risorse stanziate dalla legge finanziaria 2013 e dal bilancio pluriennale, per un ammontare di 2.023.000 euro annui.