SAREZZO – Un tributo a Fabrizio De André al teatro San Faustino

0

Sabato 11 gennaio alle ore 21, al teatro San Faustino di Sarezzo, l’assessorato alla Cultura propone il concerto tributo a Fabrizio De Andrè “Storia di un cantastorie”, presentato dalla band musicale AccordinSe77ima. L’ingresso è di 10 euro. Con lo spettacolo, concerto-omaggio a Fabrizio de Andrè, la band intende ricordare una delle voci più amate della musica d’autore italiana. Lo spettacolo, della durata di due ore circa, intreccia i momenti più intensi e significativi della produzione discografica di De Andrè, a partire dalle canzoni che lo resero famoso, quali: La canzone di Marinella, Bocca di rosa, Il pescatore, La guerra di Piero, sino all’ultimo album, Anime Salve, una sorta di “summa” del pensiero dell’autore e nato dalla collaborazione con Ivano Fossati, senza tralasciare passaggi intermedi comprendenti anche la tradizione dialettale genovese, frutto della collaborazione col bresciano Mauro Pagani, (Creuza de mà, A dumènega…) e sarda (Zirichiltaggia…).

Fabrizio De AndréIn molti anni di attività il gruppo vanta una costante presenza nelle programmazioni degli eventi musicali in teatri e piazze di molte città italiane. La band ha avuto inoltre l’opportunità di esibirsi spesso accanto a nomi illustri della musica leggera italiana quali Eugenio Finardi, Mauro Pagani, Vittorio De Scalzi e Roberto Vecchioni. In varie occasioni erano presenti fra il pubblico ospiti quali la moglie di Fabrizio De Andrè, Dori Ghezzi, e la scrittrice Fernanda Pivano, storica amica di De Andrè.

Molteplici le partecipazioni in occasione dell’inaugurazione di piazze e istituti dedicati a Fabrizio De Andrè, come ad esempio a Sirmione (Brescia) e Peschiera Borromeo (Milano). Nel 2007 il gruppo, per iniziativa del Comune di Milano e dell’associazione Italia-Russia, in collaborazione con l’Università Statale di Milano e di San Pietroburgo, si è esibito al teatro Baltijskij di San Pietroburgo in Russia, nell’ambito di un’iniziativa dedicata alla cultura italiana, riscuotendo notevole successo di pubblico. Il gruppo ha mostrato frequentemente elevata sensibilità anche nei confronti del sociale, appoggiando enti morali o istituzioni per la raccolta di fondi o sensibilizzazione.

La band è costituita da musicisti professionisti:

Marco Chiappini: voce e chitarra;
Daniele Scaravelli: basso elettrico e acustico;
Matteo Mantovani: chitarra classica, elettrica, acustica, mandolino e cori;
Mario Mazza: flauto traverso;
Mauro Bonatti: fisarmonica e tastiere;
Paolo Zanaglio: batteria, percussioni e cori.