LUMEZZANE – Tenta di dare fuoco a una palazzina, arrestato albanese

0

Nelle prime ore della serata di lunedì 6 gennaio, dopo le segnalazioni dei condomini di via Montegrappa 80 di Lumezzane, i carabinieri del posto sono intervenuti per arrestare in flagrante un 21enne albanese, disoccupato, abitante in un comune della Franciacorta. Il giovane, che si era guadagnato l’accesso al condominio mediante il danneggiamento del portone d’accesso, dopo aver raggiunto il secondo piano ha cosparso sul ballatoio esterno, in prossimità del portone che delimita l’accesso a tre singoli appartamenti, liquido infiammabile trasportato con un bidone in plastica da 30 litri.

Cc Lume via MontegrappaIl forte odore di benzina ha allarmato i condomini che affacciandosi dalle abitazioni hanno indotto il giovane albanese alla fuga. L’intervento dei carabinieri ha bloccato la fuga e permetteva di trovare e sequestrare a bordo della vettura utilizzata dall’arrestato per raggiungere Lumezzane, il bidone e tre accendini che dovevano essere utilizzati per completare il disegno criminoso, accendini nascosti nel borsello dell’arrestato.

L’attività certosina dei carabinieri ha evidenziato anche la presenza di circa 2 grammi di hashish nascosti sugli indumenti dell’arrestato. Presentato per il rito direttissimo, ieri mattinata l’albanese ha ammesso le sue responsabilità, ma non ha fornito spiegazioni sulle motivazioni che lo hanno indotto a commettere il tentato incendio.

Il tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della definizione del primo grado di giudizio. I carabinieri stanno cercando conferme a un’ipotesi investigativa che vedrebbe il giovane reagire a un torto subito da una ragazza, forse fidanzata di un parente dell’arrestato. A margine della vicenda l’arrestato è stato anche segnalato alla Prefettura di Brescia come assuntore di stupefacenti.