PESCHIERA – Depurazione: il nuovo impianto passa l’esame, è in legge

0

Dopo un mese dall’entrata in funzione del nuovo impianto arrivano i primi risultati sul versante delle acque trattate, i quali confermano la bontà dell’intervento. I parametri sono infatti al di sotto dei limiti di legge e le acque risultano essere migliori di quelle del fiume Mincio.

PeschieraTutti i parametri di fosforo, fanghi, batteri dell’escherichia coli, domanda chimica di ossigeno, rispettano i valori legislativi. Tali risultati sono stati presentati nei giorni scorsi da Angelo Cresco, il presidente di Depurazione Benacense, la società di gestione dell’acque costituito da Garda Uno e da Ags, Azienda Gardesana Servizi.

Grazie alla realizzazione della nuova sezione per i trattamenti finali dello scarico, l’acqua, una volta depurata, vanta un’ottima qualità. Per realizzare il progetto di adeguamento s’è reso necessario un investimento di 16milioni di euro, in parte finanziati dalle Regioni Lombardia e Veneto. I lavori di adeguamento avevano preso avvio nel 2011 e si sono conclusi nella primavera dello scorso anno. Dopo il collaudo, il nuovo sistema è entrato in funzione lo scorso novembre.

L’impianto ha una potenzialità ora di 330 mila abitanti equivalenti e può trattare una portata media annua di 30 milioni di metri cubi di reflui provenienti dai comuni bresciani e veronesi del lago.